Ernaldo Emerson Gattafoni

““Il mondo, la strada, la motocicletta mi hanno insegnato molto. A sognare. Ad essere libero. Ad emozionarmi. A vergognarmi per le differenze. A vivere””

La sua carriera si apre con l’organizzazione di eventi musicali nel 1977 realizza il Circo Magico, il primo Circo musicale viaggiante in Italia; nel 1978 organizza una serie di concerti presentando in Italia nuove realtà sonore: Reggae, Fusion, Musica Bretone...

Nel 1981 inizia la sua esperienza nel mondo multimediale a seguito del Campionato Mondiale di Motociclismo.

Inizia ad operare nella televisione, come film-maker, nel 1984, realizzando speciali sportivi per due rubriche: Sportsette (RAIDUE) e Pianeta Neve-Mare (Tmc).
È del 1986 l'inizio dell'esperienza da documentarista, in Australia, Indonesia, Kenia, Mozambico.
Nel 1988 realizza due documentari per RAIDUE, Cinema 2000, una ricerca sul cinema del futuro tra Roma, New York, Santa Fè, Londra; e Sun Splash: documentario sul festival reggae di Montego Bay.

Nel 1989 si dedica ad una serie di ricerche sul traffico di armi e di droga. Nel 1990 realizza per RAIDUE Armi e droga: n. 7 puntate in una panoramica a trecentosessanta gradi sul problema della grande criminalità organizzata.

Nel 1991 inizia la trilogia sulle strade americane Route 66 -Chicago - L.A. - Panamericana – US 101 - Delta Blues. In onda su RAIDUE nell'ottobre del '92, nel dicembre del '93 e nel gennaio del '95.

Nel maggio 1992 produce Do it for Children, un evento televisivo di solidarietà e spettacolo; n. 8 ore di diretta su VideoMusic e n. 2 ore e mezza su RAIDUE come puntata speciale del programma “Coraggio di vivere”.
Nell'agosto del 1994 realizza Jungle Highways Amazonas, nell'Amazzonia Centrale, in onda su RaiDue.

Nel 1995 realizza il programma Voci – Europa strada facendo, serie televisiva di n.13 puntate prodotta da RAIDUE, un viaggio in presa diretta attraversando l’Europa tra musica, tendenze, personaggi, giovani, sensazioni.
Sempre nell’anno 1995 realizza Latino America – Diario di un viaggio in motocicletta, da Buenos a Caracas in motocicletta ripercorrendo il viaggio effettuato da Ernesto Che Guevara, n. 1 puntata da 30’ per RAIDUE.

Nel 1996 realizza “Circus Motomondiale” documentario in 15 puntate sul Campionato del Mondo di Motociclismo, stagione ’96, per RAI Sport.

Nel 1997 realizza pillole televisive per la trasmissione GEO & GEO, RAITRE.
Tra agosto e ottobre del 1998 realizza Tv raider (Missione Capricorn): da Venezia a Sidney, un viaggio di geografia umana a bordo di due scooter, attrezzati per riprese televisive.

Nel 1999 è la volta di Tv Raider- Donnavventura: l' avventuroso viaggio di otto ragazze su fuoristrada dall'Uruguay alla Patagonia.

Nel 1999 è autore regista e viaggiatore in Roads Runner, documentario “on the road” n. 6 puntate tv da 30’ cad. per RAIDUE.

Nel 2000 realizza, in qualità di autore e regista e viaggiatore, Smart Continental Project, un lungo tour nel cuore e oltre i confini del continente europeo, che si snoda dalle sponde del Mediterraneo alle desolate steppe dell’Est, dai fiordi del grande Nord fino alle porte del Sahara. Un entusiasmante viaggio lungo 80.000 Km in cui vengono realizzati contributi video per GEO&GEO, RAITRE e ALLE FALDE DEL KILIMANGIARO, RAITRE.

Nel 2001 collabora con In viaggio con... Sereno variabile, programma di Osvaldo Bevilacqua (RAIDUE).

Nel 2001 è autore e regista del progetto doc-fiction ELDORADO-SULLE STRADE D’AUSTRALIA- 5 puntate televisive da 50’ cad. in onda su RAITRE

Nel 2002-2003 è impegnato nella realizzazione del progetto DreamsRoad, il mondo in moto, un grande viaggio-documentario in 5 continenti, n. 13 puntate da 30’ cad. in onda nell’estate 2003 su RAIDUE.

Nel 2002 è autore e regista del grande viaggio-documentario prodotto da Gekofilm s.r.l. Eastern Road – In motocicletta sul tetto del mondo in onda in Novembre 2003 su RAITRE: un viaggio documentario e un’affascinante avventura in motocicletta attraverso i valichi più alti del mondo, tra le maestose cime dell’Himalaya Un percorso molto faticoso, ma al tempo stesso entusiasmante che culmina con due grandi emozioni: l’incontro nella cittadina di Leh, in Ladakh, con Tenzing Gyatso,
Quattordicesimo Dalai Lama, e la visita al “TCV, Tibetan Children Village” di Leh, guidati dalla fondatrice, Signora Jetsun Pema, sorella del Dalai Lama.

Nel 2003-2004 realizza la seconda parte della serie DreamsRoad 2, documentari di viaggi “on the road” attraverso vari continenti n. 5 puntate da 40’ cad. in onda nel palinsesto estivo 2004 di RAIDUE.

Dal 2005 ad OGGI, in qualità di autore e regista, realizza ogni anno per RAIUNO la serie televisiva DreamsRoad, serie tv di viaggio di grande successo e ottimi ascolti prodotta da Gekofilm s.r.l.
10/15 episodi all’anno caratterizzano la serie tv Dreams Road, il programma condotto da Emerson Gattafoni e Valeria Cagnoni che in sella alle loro motociclette viaggiano sulle strade del mondo nei territori più suggestivi e remoti del pianeta.
Viaggi documentaristici per una serie tv che offre il racconto delle culture, degli eventi, delle tendenze, della musica dei Paesi visitati. Un mondo di volti, colori e atmosfere osservato dalla strada.

Nel 2007 fonda con Valeria Cagnoni ROADWAY FOR OTHERS ONLUS organizzazione non lucrativa di utilità sociale, di cui è Presidente e nel gennaio 2008 realizza il Progetto umanitario ROADWAY FOR AFRICA - un ospedale viaggiante per l’Africa: un’ iniziativa benefica a favore delle persone più svantaggiate e
vulnerabili.
Il documentario ROADWAY FOR AFRICA, prodotto da Gekofilm s.r.l. e diretto da Emerson Gattafoni con la partecipazione di Luca Zingaretti, è Patrocinato da RAI Segretariato Sociale - RAIUNO e dal Ministero degli Esteri-Cooperazione Internazionale.
ROADWAY FOR AFRICA, trasmesso da RAIUNO e replicato più volte, ha riscosso il favore di un vasto pubblico.

Nel 2012 e 2013 in qualità di autore e regista, realizza il format tv ROAD ITALY, prodotto da RAI in collaborazione con Gekofilm s.r.l. , serie tv di n.11 puntate tv da 50’ e n. 50 strisce quotidiane da 10’ in onda su RAIUNO. ROAD ITALY è l’incontro con un’Italia a volte nascosta altre volte ben conosciuta che porta avanti a testa alta il suo progetto o la sua storia: un luogo, un artigiano, un musicista famoso, un attore o un affermato stilista, può essere un mastro pastaio o un enologo, una chiesa o un castello, ma è sicuramente qualcuno o qualcosa con una sua personale bellezza. ROAD ITALY è anche il marchio Rai che si sposta nelle Regioni d’Italia attraverso piazze e strade, un Brand in movimento in una carovana di mezzi e persone firmate RaiUno immediatamente riconoscibile, tangibile, che confermerà la presenza di RaiUno in maniera inequivocabile e precisa. Un vero “convoy creativo e produttivo”: redazione, montatori, presentatori, cameramen, fonici e ospiti tutti in movimento, in viaggio sulle “Strade Blu” d’Italia, tra borghi medievali e segnali via satellite, avventure di viaggio, incontri imprevisti, emozioni inaspettate.

Rai.it

Siti Rai online: 847